Il PATT prende parte alla piattaforma dei giovani del partito popolare europeo (YEPP)

Dal 21 al 24 settembre i giovani del PATT hanno partecipato al meeting del consiglio dello Youth of the European People’s Party a Zurigo.

Quattro giorni intensi utili al rafforzamento dei legami politici europei del Trentino attraverso la piattaforma che riunisce i giovani dei partiti popolari appartenenti alla famiglia del PPE. La riunione del consiglio dello YEPP e’ stata organizzata dai giovani del partito popolare svizzero CVP e ha visto anche la partecipazione della presidente della Confederazione svizzera Doris Leuthard.

Un gruppo di circa 100 giovani provenienti da più di 20 paesi europei si sono confrontati su dieci temi attuali della politica europea e hanno avuto modo di comprendere la complessità’ dell’applicazione delle normative comunitarie nei diversi contesti nazionali. Tra le proposte trattate ce n’era una di grande interesse per l’economia trentina, ovvero la richiesta, condivisa con gli amici giovani sudtirolesi della SVP, di ridurre lo status di protezione del lupo a livello europeo. Questa proposta, che spinge la politica europea ad aprire la gestione attiva del lupo dove questo crea danno all’economia agricola di montagna, e’ stata approvata dal consiglio dei giovani del PPE ed arriverà quindi all’attenzione del partito a Bruxelles.

La valorizzazione delle minoranze linguistiche e la necessità di aprire un dibattito articolato sul tema dell’acquisizione della cittadinanza sono stati temi discussi sulla base delle diverse situazioni reali che si riscontrano nei vari stati europei. Inoltre, la questione legata al controllo dei confini esterni dell’Unione Europea e alla creazione di vie legali più efficaci per gestire il fenomeno migratorio hanno trovato a Zurigo un ulteriore momento di confronto, nello sforzo condiviso di arrivare ad una posizione comune.

Dopo le elezioni presidenziali francesi di maggio e quelle federali tedesche di domenica 24 settembre, che hanno segnato la sconfitta dei partiti socialisti ora all’opposizione, l’area popolare si conferma la sola in grado di dare stabilità politica alla costruzione europea.

L’incontro di Zurigo e’ stata anche una buona occasione per rafforzare i legami con i popolari francesi dei Les Républicains, il partito a cui appartiene il Primo ministro del governo nominato da Macron, e con i giovani della Junge Union della CDU/CSU della Cancelliera Angela Merkel. Un ringraziamento speciale per l’ottima collaborazione va agli amici dell’area popolare italiana e austriaca.

Pubblicato in Notizie  il 2 Ottobre 2017 '' ''

Archivio

Archivio notizie

Agenda

24.10.2017 ore 20.30

SPORTinFORMA - Storo

Storo, sala riunioni del comune (piazza Europa)

31.10.2017 ore 20.30

IL BULLISMO NON VINCE - Bullismo e cyberbullismo tra nativi digitali

STORO - Sala riunioni comune (Piazza Europa)

Tutti gli appuntamenti

PATT